Prevenzione e profilassi con test e terapia per filaria e leishmania

Pubblicato il 22/05/2017


Animali come cani e gatti corrono, giocano e amano esplorare luoghi e angoli sempre nuovi. Questo li espone maggiormente al rischio di contrarre malattie parassitarie, come filaria e leishmaniosi, molto pericolose per la loro salute. Il modo migliore per prevenire queste spiacevoli patologie è sapere da cosa proteggerli. Filaria e leishmaniosi possono essere contratte soprattutto nel periodo primaverile, in estate e all’inizio dell’autunno e sono causate da un parassita trasmesso attraverso il vettore ematofago della zanzara o da insetti simili, ma ancora più piccoli.

Nell’animale che ha contratto la filaria è possibile riscontrare sintomi quali insufficienza cardiaca, dimagrimento, stanchezza e nei casi più gravi, a seconda del numero di parassiti contratti, anche perdite di conoscenza. In caso di leishmaniosi i sintomi si possono manifestare anche alcuni mesi dopo aver contratto l’infezione. Si può dunque passare da una situazione in cui vi è una totale assenza di sintomatologia a una fase in cui si manifestano gravi segnali come l’ingrossamento dei linfonodi, la perdita di peso, la depressione sensoriale, la perdita di sangue dal naso, dermatiti e molto altro.

Per capire se il proprio cane ha contratto filaria o leishmaniosi, è necessario rivolgersi per prima cosa al proprio veterinario di fiducia il quale lo sottoporrà a un controllo accurato. Per diagnosticare la filaria è necessario effettuare dei test sierologici o un semplice esame microscopico. La cura si basa su una lunga terapia che prevede la somministrazione di un farmaco che uccide i parassiti adulti insediati nel cuore e nei vasi polmonari. Per prevenire la filaria è possibile somministrare al cane, sotto prescrizione medica, un farmaco per tutta la durata della stagione da prendere una volta al mese, oppure, effettuare un’unica iniezione protettiva della durata di un anno. Per quanto riguarda la leishmaniosi, per effettuare una corretta diagnosi, è necessario effettuare esami specifici quali esami sierologici, esami parassitologici e tecniche molecolari.

A differenza della filaria, la leishmaniosi non può essere curata definitivamente, ma solo lenita attraverso un’associazione di farmaci. Per prevenirla, è possibile vaccinare il cane dai 6 mesi di età con durata e immunità di un anno. Al fine di fortificare la cura è opportuno applicare comunque repellenti e tenere il cane in casa durante la notte. Per informazioni più dettagliate in merito a filaria e leishmaniosi, alla prevenzione e alla profilassi da adottare, è possibile contattare l’Ambulatorio Veterinario Procaccini Milano al numero 0237649000 o tramite i riferimenti presenti sul sito.

Categorie blog